MIlano. Progettava attentato in Italia

Image

 Una 22 enne egiziana è stata espulsa da Milano perchè considerata radicalizzata e in contatto con i terroristi dello Stato Islamico. Di più, secondo la questura di Milano aveva in animo di compiere un attentato in Italia. La ragazza si chiama Fatma Ashraf Shawky Fahmy, è nata il 3 giugno del 1995 a Giza, in Egitto, ed è stata espulsa su decisione del ministero dell'Interno.


La 22enne abita nel quartiere Gratosoglio, insieme con i genitori e i tre fratelli minori. Secondo la Digos, la ragazza aveva intrapreso da alcuni mesi un percorso di decisa radicalizzazione. Si era avvicinata all'estremismo negli ultimi quattro anni ed era in contatto con un membro dell'Isis, non meglio identificato, che risponde al nome di Abdallah Hasanyan Al-Najjar, al quale aveva chiesto di organizzare per lei un viaggio nelle terre di conflitto attraverso la Turchia.