E’ importante cercare le cose che hanno un vero valore: la giustizia, la solidarietà, l’accoglienza, PDF Stampa E-mail

Durante l’Angelus di Domenica agosto 2019 il Santo Padre si è rivolto a tutti i fedeli presenti in piazza per assistere alla celebrazione. Il Papa ha letto il Vangelo ed ha narrato la nota parabola del ricco stolto ovvero di colui che pensa di aver raggiunto l’apice della propria felicità grazie ai beni accumulati come frutto di un’eccezionale annata.

Il cuore del racconto ha inizio quando emerge la contrapposizione tra il progetto che il ricco ha per se stesso ed il progetto che, invece, Dio ha per lui. Il ricco si è comportato da stolto perché ha creato per la sua vita un progetto nel quale ha deciso di non contemplare la presenza di Dio.

Considerare Dio all’interno dei propri progetti presenti e futuri “non vuol dire estraniarsi dalla realtà, ma cercare le cose che hanno un vero valore: la giustizia, la solidarietà, l’accoglienza, la fraternità, la pace, tutte cose che costituiscono la vera dignità dell’uomo”.

Si tratta, ha detto il Santo Padre, “di tendere ad una vita realizzata non secondo lo stile mondano, bensì secondo lo stile evangelico: amare Dio con tutto il nostro essere, e amare il prossimo come lo ha amato Gesù, cioè nel servizio e nel dono di sé”. La cupidigia dei beni, infatti, non è sufficiente a saziare il cuore e rischia di creare ancora più fame.

Dopo aver letto il Vangelo il Papa ha rivolto il suo pensiero in maniera particolare alle vittime di tutti gli episodi di violenza avvenuti in Texas, nell’Ohio ed in California.( Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo )

 
Pros. >