Nuovi orrori firmati "Isis" PDF Stampa E-mail

E' successo di nuovo. L'organizzazione criminale dell'Isis compie nuovamente atti a cui l'umanità intera non potrà mai abituarsi, non potrà mai spiegarsi. Nei giorni scorsi sono state bruciate infatti bruciate vive, dopo essere state rinchiuse in una gabbia, 19 donne irachene, mogli costrette alle nozze contro la loro volontà con alcuni jhadisti, dopo essere state rapite nel 2014. E questa fine crudele perchè sii erano rifiutate di diventare schiavi sessuali dei combattenti jihadisti. Nella piazza dell'esecuzione, Mosul, molti i presenti, mentre i media iracheni riprendevano. "Non abbiamo potuto fare nulla", avrebbe dichiarato una testimone.

 

Image 

 
< Prec.   Pros. >